mercoledì 2 novembre 2011

IN RICORDO DEI DEFUNTI

Il tramonto (della vita)
Oggi (mercoledì 2 Novembre) è il giorno della Commemorazione dei Defunti e vorrei ricordare questa giornata, triste per tutti, con una poesia in versi (a dire il vero lui la chiama ‘pensiero’) scritta dall’amico laringectomizzato (come me, del resto) Ruggero Ormea (questo blog ha già ospitato, e ne ospiterà ancora se ne avrò a disposizione e se lui naturalmente gradirà, altre sue ‘opere’ ma di ben altro tenore). Questa poesia è stata scritta in occasione della morte, poco tempo fa, di un suo carissimo amico e, diciamo così, ‘collega di sventura’ (anch’esso laringectomizzato). Ruggero tiene a precisare che questo suo ‘pensiero’ ha ottenuto il permesso alla pubblicazione dalla famiglia dello sventurato suo amico e che, parole sue, “la dedico a tutti in maniera di averlo ancora un po’ tutti nel cuore”.

AD   UN   AMICO

Lo 17 è per me di ricorrenza,
data ahimè, che le lune fa contare,
e lo 18 ... guarda che coincidenza,
lo Tuo, che così vuoi festeggiare.

Riunir tutti gli amici dello paese
vederli tutti insieme a parlottare,
non è si cosa facile , sono imprese,
che solo i grandi uomini sanno fare.

In poco tempo invece ti è riuscito,
l'unir lo Rosso e il Nero tutti insieme,
e far così cambiare lo vestito
a chi la convinzion troppo mantiene.

Però, ora noi qui, un poco tristi e sconsolati,
a realizzar che codesto è lo ultimo cammino,
che sti 4 passi insieme a Te, poco son durati,
anche se li abbiam fatti pian pianino.

Ma se ben ricordo non è Tua cosa
lo vedere in altrui core l'amarezza, 
e far tesoro del consiglio di chi riposa,
per brindar e cercar di toglier l'amarezza.

Così senza dubbio allora, prendiam la via,
che ci mena in quel di CASTELIN,
calda ed accogliente " Osteria ",
che in ricordo ci hai lasciato , .... caro TUNIN !

con affetto Roger
 (Ruggero  Ormea)      
A questo punto non avrei altro da aggiungere se non chiedere un minuto di doveroso silenzio e di riflessione in ricordo di tutti i defunti. Un saluto. Luciano Cremascoli -