lunedì 11 luglio 2011

TUMORE ALLA LARINGE (se …)

Mi limito ad un 'copia-incolla 'da quanto pubblicato oggi su “corriere.it salute sportello cancro”.
l'Istituto Europeo Oncologico di Milano

Tumori alle corde vocali: la differenza la fa il tempo -  Se individuati tempestivamente possono essere rimossi senza conseguenze e senza «buco» in gola ('tracheostoma' o più semplicemente 'stoma' aggiungo io). I tumori alla laringe, più frequenti fra i fumatori e gli ex-fumatori, sono particolarmente temuti, per almeno due motivi. Il primo è il rischio di perdere la voce, e il secondo quello di subire una tracheostomia, cioè un «buco in gola» che rimane anche dopo l'operazione. Oggi però queste due eventualità si possono evitare nella maggior parte dei casi, come spiega il dottor Mosshen Ansarin, dell'Istituto Europeo di Oncologia, di Milano, grazie alla chirurgia laser, che può escindere per via endoscopica il tessuto malato rispettando l'integrità dell'organo e non richiedendo la trascheostomia. La condizione perchè ciò sia possibile è però una diagnosi precoce: se la voce scende, o è alterata, per più di un mese bisogna farsi controllare da un otorinolaringoiatra.
il Dr. Mosshen Ansarin, Otorinolaringoiatra dell'I.E.O. di Milano

Ora, sentiamo cosa ha da dirci in merito il dr. Mosshen Ansarin dell’I.E.O. di Milano nel suo video-intervista  (per visionarlo basta ‘cliccare’ sull’indirizzo sottostante oppure mediante ‘copia-incolla’; volendo si può visionare il video anche a ‘schermo intero’).







Buona Visione. Non avrei altro da aggiungere anche se, in materia, sia pur NON essendo un Medico ne paramedico, Logopedista od altro ma un semplice Rieducatore di Laringectomizzati (anch'io stesso Laringectomizzato dal 2006), ci sarebbe molto di cui … parlare. Sarà per la prossima occasione. Un saluto. Luciano Cremascoli -