domenica 9 gennaio 2011

Festività Natalizie - Fine

Domani, Lunedì 10, finiscono per tutti ( o quasi – per coloro che magari in questo periodo hanno lavorato, magari, cominceranno) le festività Natalizie, contrariamente con qualche giorno di ‘festa’ in più a quanto sostenuto dal vecchio detto “Epifania tutte le feste si porta via” perché ‘cadendo’ quest’anno l’Epifania in Giovedì si è avuto quel ‘giorno in più’ (venerdì) per potersi ‘inventare’ un … allungamento, un ponticello, quel qualcosa in più 'rubato' ai soliti impegni.
A quanto pare, se il calendario non mi tradisce, sino a Pasquetta (il 25 Aprile, doppiamente festivo in quanto anche Anniversario della Liberazione) non ci sono più festività infrasettimanali.
Ma, come in tutte le cose (ed anche le festività infrasettimanali non fanno eccezioni) il mio calendario personale reca un Lunedì in ‘rosso’ (il 7 Febbraio), giorno di Fiera Locale a Rivolta d’Adda, fiera a livello Regionale per quanto riguarda l’Agricoltura e Zootecnia in genere quindi, tutte le attività produttive, scuole ed uffici pubblici chiusi per la gioia dei lavoratori locali e gli studenti. Per coloro che sia per lavoro che per studio si recano al di fuori del Comune è occasione di concedersi un giorno di ferie o permesso per i primi ed una ‘bigiatina’ o ‘assenza’ bonariamente giustificata dai propri genitori per i secondi.
Quindi, da domani si torna alla solita quotidianità sia per gli studenti, lavoratori, pensionati e, perché no, Volontari (come me ad esempio che però ho già iniziato la settimana scorsa il mio ‘lavoro’ ed a dire il vero non ho mai smesso in quanto utilizzo anche internet quindi, quello – internet - non si/mi concede mai … libertà, bontà sua a meno che non lo voglia io ma … si sa come vanno certe cose).
Nel caso mio specifico le cose però non vanno proprio come le avevo programmate io: infatti domani mattina urge un immediato intervento del dentista (cosa imprevista – un dente che questa mattina s’è … perso – bisogna provvedere al più presto). Martedì invece, tanto per cambiare, piccolo intervento chirurgico (una ciste sottocutanea a livello del sottomento – già tolta altre due volte ma … riformatasi), cosa di poco conto – a livello ambulatoriale – almeno così si spera salvo imprevisti (si dovrà attendere l’esito dell’esame istologico). Per il resto della settimana altri impegni più o meno importanti oltre che a quelli di normale routine (fissi – con giorni/orari ben definiti – scuola di Rieducazione alla Parola per Laringectomizzati ad esempio) mi ‘porteranno’ sino alla fine della settimana per poi, come per tutti ricominciare da capo, settimana dopo settimana, mese dopo mese, con varianti più o meno significative e, cosa più ‘gravosa’ ogni giorno sempre con un’alba (od un tramonto, come si preferisce) in più sulle spalle. Ora, fermiamoci qui, non vorrei essere preso dalla depressione ancor prima dell’inizio della nuova settimana anche se, di carattere, ben raramente mi ci faccio … attanagliare.  Un saluto -